Tutte le opportunità che la Bioeconomia offre al mondo dell’agricoltura e dell’industria agroalimentare

BI15 - BioEnergy 400

Centinaia di impianti di biogas che necessitano di manutenzione ed efficientamento: qui si gioca il futuro delle aziende produttrici e installatrici.
Dopo il boom degli impianti installati negli ultimi 2 anni, ora è il settore della manutenzione ad essere ricco di occasioni.
Per questo uno degli obiettivi principali di BioEnergy Italy è di mettere in contatto queste professionalità con i proprietari degli impianti alla ricerca di soluzioni, tecnologie e attrezzature che consentano di ottimizzare la produzione.

BI15 - green chemistry 600

Entro il 2020 il mercato europeo varrà 40 miliardi di euro
Le materie prime agricole destinate alla produzione di bioprodotti sono in continua espansione, e rappresentano una interessante integrazione dell’attività agricola dedicata al food. Nel 2008 il mercato dei principali bioprodotti (bioplastiche, biolubrificanti, tensioattivi vegetali e biosolventi) in Europa valeva 20 miliardi di euro e nei prossimi 6 anni il mercato raddoppierà di valore, mentre gli occupati passeranno da 50.200 a oltre 93.000.
La Green Chemistry Conference and Exhibition approfondirà gli scenari e le opportunità di un settore che si sta dimostrando uno dei più interessanti per sviluppare nuovo business a fianco dell’attività agricola.

BI15 - food waste 600

Residui e sottoprodotti della lavorazione: la base di nuove produzioni ma soprattutto un’interessante integrazione di reddito per le aziende agricole e l’industria agroalimentare.
Food Waste Management Conference
è il Salone dedicato alla valorizzazione degli sprechi e dei sottoprodotti dell’industria agroalimentare, mettendo in mostra le migliori esperienze ed innovazioni tecniche nel campo del recupero, del trattamento e del reimpiego dei residui della produzione agricola e dell’industria di trasformazione.

agricoltura conservativa

Nei Psr 2014-2020 più spazio all’agricoltura conservativa.

Pubblicato il 19 dicembre 2014

La sostenibilità ambientale delle aziende agricole è stata messa al centro dei nuovi Programmi regionali di sviluppo rurale 2014-2020 attraverso il finanziamento di buone pratiche e tecnologie sostenibili, tra cui è spesso inclusa la cosiddetta agricoltura conservativa. Lo si legge nella periodica newsletter del Crpa di Reggio Emilia (Centro ricerche produzioni animali). Sono almeno 14, » Continua

bioplastiche

Sofia Mannelli (Chimica Verde Bionet): “Su 100 euro incassati per i prodotti agroalimentari, solo 1,8 torna agli agricoltori. Oggi l’agricoltura, per trovare nuove fonti di reddito, deve guardare anche alle attività che vanno al di là della produzione di cibo.”

Pubblicato il 15 dicembre 2014

E quali sono le opportunità? Chimica verde, gestione e trattamento di sottoprodotti, produzione di energia…in una parola: bioeconomia. Gli operatori del settore si preparano a confrontarsi a Cremona in occasione di tre appuntamenti in contemporanea: BioEnergy Italy, Green Chemistry Conference and Exhibition e Food Waste Management Conference (25-27 febbraio 2015). “In Italia, negli ultimi 40 » Continua

rinnovabili in agricoltura

La green economy cresce. In aumento gli investimenti e i posti di lavoro

Pubblicato il 24 novembre 2014

Più di un’impresa su cinque dall’inizio della crisi ha scommesso su innovazione, ricerca, conoscenza, qualità, sulla green economy. Sono infatti 341.500 le aziende italiane (circa il 22%) dell’industria e dei servizi con dipendenti che dal 2008 hanno investito, o lo faranno quest’anno, in tecnologie green per ridurre l’impatto ambientale, risparmiare energia e contenere le emissioni » Continua

Vedi tutte